La Parrocchia di S. Antonio di Padova in Lecce si collega alla presenza e azione pastorale dei frati minori che a Lecce ritornano dopo la soppressione post-unitarie, stabilendosi, all’inizio del 1900 nella villa rinascimentale donata da Donna Letizia Balsamo. Lo sviluppo urbanistico della zona chiamata “Fulgenzio” a motivo della villa rinascimentale del sindaco di Lecce Fulgenzio della Monica, sulla via del mare, induce l’allora Vescovo di Lecce Mons. Francesco Minerva a erigere una parrocchia affidata ai frati minori, essendo Ministro Provinciale di Lecce Fr. Cherubino Cannarile, guardiano Fr. Ludovico Isceri. La parrocchia intitolata al Santo di Padova vedeva i natali il 2 febbraio 1952 e si estendeva in tutto il fondone Fulgenzio.